Informazioni importanti sul passaggio al nuovo anno

Con l’inizio dell’anno vi informiamo sulle principali novità in relazione al nostro istituto di previdenza, la Swisscanto Flex Fondazione collettiva e alle assicurazioni sociali in generale.

Swisscanto Flex Fondazione collettiva
Ai fini della valutazione dell’impegno di previdenza, il Consiglio di fondazione ha deciso di lasciare il tasso di interesse tecnico invariato al 2,25%. È stato invece deciso di ridurre l’aliquota di conversione dal 5,6% al 5,4% a partire dal 2021. Qui di seguito potete trovare le aliquote di conversione in vigore nei prossimi anni per gli uomini all’età di 65 anni e per le donne all’età di 64 anni:
 


*L’aliquota di conversione LPP continua a essere del 6,8% ma si riferisce solo al cosiddetto capitale minimo LPP. Per le casse pensioni «avvolgenti» possono essere applicate aliquote di conversione più basse.

Perché le aliquote di conversione vengono costantemente ridotte? Da anni i tassi di interesse sui mercati finanziari sono vicini allo 0%. L’aumento dei tassi in Svizzera continua a farsi attendere. Attualmente anche la restante performance è in una zona piuttosto critica. Inoltre, constatiamo che l’aspettativa di vita in Svizzera continua ad aumentare. Da un lato è ovviamente auspicabile che si raggiunga un’età sempre più avanzata. Dall’altro lato però ciò significa anche che le rendite devono essere pagate per un periodo più lungo rispetto a quanto originariamente previsto. Infine, è coassicurata una rendita futura per i partner che a loro volta vivono più a lungo e, in parte, sono anche più giovani dei beneficiari di rendita originari. Ciò significa immancabilmente che i tassi di interesse più bassi, abbinati a un’aspettativa di vita più elevata, in assenza di contromisure causano uno squilibrio. Nella previdenza professionale tale squilibrio viene definito con il termine «ridistribuzione». Per questi motivi è necessario un adeguamento dell’aliquota di conversione. Per evitare una riduzione della rendita di vecchiaia e mantenere il livello di prestazioni, c’è la possibilità di versare maggiori contributi nella previdenza. In tal modo le persone assicurate hanno ad esempio la possibilità di effettuare acquisiti volontari che sono interamente deducibili ai fini delle imposte federali, cantonali e comunali. Oppure il piano di risparmio della loro soluzione previdenziale viene rafforzato, con il consenso del datore di lavoro, mediante un aumento dei contributi di risparmio.

Modifiche nel campo delle assicurazioni sociali in generale
Il tasso di interesse minimo previsto dalla LPP che si applica all’avere di vecchiaia nel campo della previdenza previdenziale obbligatoria. Tale tasso di interesse minimo viene stabilito annualmente dal Consiglio federale su raccomandazione della commissione LPP. Come per gli anni 2017 e 2018, il Consiglio federale ha deciso anche per il 2019 di lasciare il tasso di interesse minimo all’1,0%. Le rendite AVS/AI verranno adeguate all’attuale andamento dei prezzi e dei salari a decorrere dal 1° gennaio 2019. La rendita minima AVS/AI aumenta di 10 franchi. In tal modo i parametri della previdenza professionale cambiano come rappresentato qui di seguito.

In base a come è strutturato il vostro piano previdenziale, i nuovi valori soglia avranno effetti sul vostro piano previdenziale. Per ulteriori informazioni vi potete rivolgere ai vostri consulenti.